MENU
320 29 40 409 (solo Whatsapp)
  • it

Blog

Roaming addio: cosa c’è da sapere

  • 16
  • 06
  • 2017

Dal 15 giugno in tutti i paesi dell’Unione Europea (Gran Bretagna compresa) e in alcuni esterni come Islanda, Liechtenstein e Norvegia è stato attivato il “roam like at home”, cioè la possibilità di utilizzare le telefonate, gli sms e il traffico dati come sul territorio nazionale senza costi aggiuntivi.

Il passaggio al roaming gratuito è automatico, per gli utenti che già possiedono un’opzione nel proprio piano tariffario verranno contattati dalla propria compagnia telefonica, se questo non avviene l’utente può rivolgersi ad un operatore.

In termini pratici significa che se si hanno a disposizione 100 minuti, 100 sms e 5 GB di traffico dati, possono essere consumati ugualmente in Italia come negli altri paesi aderenti.
Superate le soglie, si pagheranno le stesse tariffe previste nel proprio piano.
Per quanto riguarda chiamate e sms se da contratto sono illimitate non vi sono limiti, mentre per il traffico dati è previsto un calcolo, spiegato nelle FAQ preparate dall’Unione Europea.

Come si comporteranno i vari operatori

TIM: Viaggio Pass, che per 10 giorni dal primo utilizzo all’estero, offre 500 minuti, 500 sms e 10 giga in 4G validi in Europa e negli USA. Il costo dell’offerta è di 20 euro.
L’offerta specifica per il traffico dati è Tim in Viaggio Internet, che per 10 giorni dal primo utilizzo all’estero prevede 4 giga 4G validi in Europa e negli USA. Il costo dell’offerta è 25 euro.

VODAFONE: Per i piani ricaricabili c’è Smart Passporto Europa (per i paesi al di fuori dell’UE) e USA include 60 minuti, 60 sms e 200 megabyte di traffico a 3 euro al giorno (cifra che verrà scalata solo se entriamo nel Paese di destinazione). Per quelli in abbonamento invece avremo, per 3 euro al giorno, minuti e sms illimitati e 500 mega di Internet.

WIND E TRE: I due operatori, che stanno proseguendo la strada verso la fusione hanno già iniziato ad applicare le tariffe nazionali all’interno dell’Unione Europea. Per Wind la fine del roaming è scattata il 24 aprile, per Tre invece paghiamo le stesse tariffe domestiche dall’8 maggio.

Fonte Corriere della sera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Attenzione

avviso